La banca del tempo della Facoltà di Architettura.

Domande frequenti, risposte immediate

Che cos'è una banca del tempo?

In generale, una banca del tempo è un'associazione su base volontaria in cui si scambiano prestazioni senza l'intermediazione del denaro.

La banca del tempo è un circuito economico alternativo dal quale il denaro è completamente escluso e nel quale è invece il tempo lavorato a costituire il deposito del correntista.

Lo scambio del tempo è possibile per tutti, dalle abilità dei partecipanti dipende la molteplicità dei servizi scambiati.
Si dà per ricevere, i rapporti scambiati sono paritari e solidali.

A che cosa serve la banca del tempo della Facoltà di Architettura?

La banca del tempo della Facoltà di Architettura di Alghero funziona in un modo un po' diverso dalle banche del tempo tradizionali. Essa è un sistema attraverso il quale gli studenti possono acquisire e scambiarsi dei "punti". Con questi punti è possibile usufruire del servizio di stampa e fotocopia gestito dall'associazione studentesca. In futuro, ulteriori servizi potranno funzionare "a punti".

Che cosa faccio con i punti guadagnati?

All'inizio, con i punti è possibile usufruire del servizio di stampa e fotocopia. Il prezziario dei servizi di stampa è infatti espresso in punti. Poi, forse in futuro anche qualche altro servizio sarà "a punti". Infine, nulla vieta che gli studenti si scambino punti tra loro in cambio di servizi, prestazioni, favori, ecc. Il sistema sul sito ABCD consente infatti di fare dei trasferimenti di punti da studente a studente.

Come posso acquisire dei punti?

Le modalità sono sostanzialmente due: la prima è quella di prestare servizio volontario all'interno della Facoltà (supervisione delle aule informatiche, assistenza in biblioteca, assistenza al servizio di stampa, e così via); la seconda modalità è quella di acquistarli direttamente.

Devo essere membro dell'associazione studentesca per poter usufruire del servizio di stampa e di fotocopie a punti?

Sì. L'associazione studentesca è un elemento importante di questo sistema perché cura le forma di autogestione degli studenti. Il loro contributo alla messa a punto di questa banca del tempo è stato rilevante ed è importante per il suo funzionamento.

Perché dovrei lavorare per i punti quando posso fare un lavoro vero e guadagnare di più?

Perché lo scopo di questo sistema non è quello di far guadagnare del denaro agli studenti. Esso è piuttosto un meccanismo che, se funziona, consente di rendere disponibili agli studenti alcuni servizi che attualmente non lo sono per mancanza di personale. Ad esempio, l'aula informatica dell'Ex-Orfanotrofio è chiusa ed inaccessibile agli studenti perché la Facoltà non può permettersi di assumere una persona che sorvegli l'aula e controlli il suo utilizzo. Se ci fossero degli studenti volontari disponibili a svolgere questa attività ciò consentirebbe di tenerla aperta e ne beneficerebbero tutti gli studenti.
Prevedere un "pagamento" in punti che comunque sono utili per stampe e fotocopie è dunque una forma di compenso che è giusto riconoscere ai volontari che così rendono un servizio utile ai colleghi.
In sostanza, l'obiettivo di tutto questo è quello di attivare forme di autogestione e di attivazione dei nuovi servizi: degli studenti, dagli studenti, per gli studenti.

Quali sono le attività nelle quali saranno impiegati gli studenti volontari?

In primo luogo l'apertura dell'aula informatica, poi l'assistenza al servizio di stampa e fotocopia e la biblioteca. Sono comunque tutte prestazioni rigorosamente richieste fuori dagli orari della didattica.

Voglio fare il volontario. Che cosa devo fare?

Per fare il volontario lo studente deve recarsi dalla resposanbile del servizio Christine Tilley e concordare con lei le attività e gli orari della collaborazione. Per maggiori dettagli vedi la pagina "Registrazione volontari" sulla pagina Web della Banca del tempo.

Mi piacerebbe fare il volontario, ma non credo di poter dedicarci molto tempo.

Non importa, anche solo qualche ora di disponibilità è un utile contributo. La Facoltà ha circa 500 studenti iscritti, e se la maggior parte di loro fosse disponibile anche solo per una mezza giornata ogni 2-3 mesi, questo permetterebbe di tener sempre aperta l'aula informatica e di prolungare l'apertura della biblioteca.

Posso vendere i punti guadagnati a qualcun'altro?

No, sarebbe un'attività illegale.
L'unica forma consentita è quella di scambiare i punti per servizi o prestazioni, per le quali gli studenti sono liberi di concordare autonomamente il "prezzo" in punti. Tutt'al più, i punti si possono regalare.

Come faccio a conoscere il mio credito di punti ed eventualmente trasferirne ai colleghi?

In prima pagina del sito Web ABCD c'è un nuovo riquadro a sinistra "La banca del tempo" dove è possibile accedere al "conto" personale. Lì si può consultare il proprio credito, vedere lo storico di tutte le transazioni passate ed effettuare dei "bonifici".

Penso di aver trovato un malfunzionamento nel sistema ABCD sulla banca del tempo. A chi lo devo comunicare?

A Ivan Blecic che ha sviluppato il software e che può essere contattato all'indirizzo ivan@uniss.it

C'è qualcos'altro che posso leggere o vedere?

Sì, c'è nel sistema ABCD una pagina Web dedicata alla Banca del tempo. Lì sono disponibili regolamenti, procedure e vari altri documenti.
Accedi ala pagina della Banca del tempo.

Ultime modifiche: martedì, 20 novembre 2007, 17:24